Stretching da ufficio: semplici esercizi adatti a spazi ristretti

Otto ore al giorno di posizione seduta davanti al PC causano ritenzione idrica e ci portano sovente ad assumere posizioni innaturali che, a lungo andare, possono essere causa di fastidi, contrazioni e dolori soprattutto a collo, schiena e gambe. Ecco quindi qualche semplicissimo esercizio di stretching da ufficio da fare alla scrivania.

Stretching da ufficio: cervicale

Accostate le mani sulle ginocchia, rilassando sia le spalle che le braccia. Piegate lentamente il capo  prima verso destra poi verso sinistra per cinque volte. Dopo una sosta di un paio di secondi ripetete l’esercizio.

Glutei

In posizione seduta, contraete i glutei in modo continuato per tre secondi e poi rilassate. Ripetete per venti volte. Grazie alla contrazione prolungata, questo semplice esercizio permette di tonificare e snellire il lato B.

Interno cosce

Chiudete le mani a pugno, accostatele lateralmente e ponetele a contatto con l’interno delle ginocchia, dopodiché premete con le gambe verso l’interno per cinque secondi, poi rilasciate. Ripetete l’esercizio per venti volte.

Addome

Contraete gli addominali spingendo verso il basso per trenta secondi e poi rilasciate. Ripetete l’esercizio cinque volte.

Per assottigliare le famigerate maniglie dell’amore, contraete l’addome ed inclinatevi leggermente verso destra, quindi mantenete la posizione per cinque secondi. Rilassate e procedete nello stesso modo inclinandovi verso sinistra. Ripetete venti volte per parte.

Schiena

Sollevate le braccia tenendole parallele, inspirate e tendetele verso l’alto in modo alternato. Contate fino a 15, poi, espirando, lasciatele ricadere lungo il busto. Fate una pausa di un paio di secondi e ripetete l’esercizio.

stretching da ufficio

Braccia

Poggiate i palmi delle mani sulla scrivania e premeteli sulla stessa irrigidendo le braccia per cinque secondi e poi rilasciate. Ripetete almeno venti volte.

Stendete le braccia lungo i fianchi, contraetele spingendole leggermente all’indietro per qualche secondo e poi rilasciate. Ripetete venti volte.

Caviglie

Se indossate scarpe col tacco, sfilatele con discrezione e flettete i piedi a martello per un paio di secondi, dopodiché stendete le punte per altri due secondi. Ripetete almeno una ventina di volte.

Questi esercizi possono essere eseguiti ovunque, in quanto basta poco spazio e non occorrono attrezzi. Inoltre, la tabella è flessibile, e può essere personalizzata a seconda del tempo di cui si dispone ed alle proprie esigenze. Ad esempio, è possibile concentrarsi sulle parti del corpo che risentono maggiormente della vita sedentaria, come schiena, gambe e cervicale, con esercizi di stretching da ufficio mirati.

Loading...