Smettere di fumare: i benefici secondari che forse non conoscevi

smettere di fumare

Smettere di fumare, si sa, porta innumerevoli benefici a tutto l’organismo. Ma ci sono dei motivi secondari per cui rinunciare a questo vizio dannoso per la salute si rivela la scelta migliore

Smettere di fumare vi renderà meno ansiosi

Ebbene sì, una ricerca britannica lo dimostra. I fumatori sono convinti del contrario, ovvero che una boccata di fumo calmi i nervi; ma a lungo termine smettere di fumare può davvero ridurre l’ansia. I soggetti che resistono all’astinenza da fumo mostrano una notevole riduzione dell’ansia; chi invece continua a fumare è soggetta a un aumento.

Un toccasana per la bocca

Smettere di fumare, secondo gli studi, comporta una notevole diminuzione del rischio di incorrere in malattie del cavo orale: carie, malattie gengivali, cancro alla bocca.

Miglioramenti nella vita sessuale

Questa è un’ottima ragione per smettere di fumare: alcuni studi dimostrano una stretta relazione tra dipendenza da fumo e diminuzione della libido, sia negli uomini che nelle donne.

Smettere di fumare per una pelle più bella

Il fumo peggiora l’aspetto della pelle. Rinunciare a questo dannoso vizio migliorerà la cute in generale e sarà capace di prevenire le rughe, soprattutto intorno alle labbra. Pensate che già dopo un mese e mezzo senza fumo, la vostra pelle vi ringrazierà e mostrerà notevoli miglioramenti.

Capelli più folti

Il fumo, come dimostrato da numerosi studi, causa un maggiore rischio di insorgenza di calvizie, soprattutto per gli uomini. Se tenete ai vostri capelli, smettete di fumare.

Combattere meglio i malanni di stagione

I soggetti fumatori, secondo quanto riportato da uno studio dell’Università di Yale, hanno più problemi ad affrontare anche un semplice raffreddore, con sintomi che si aggravano rispetto a un non fumatore.

Mangiare con gusto

I fumatori hanno le papille gustative meno sensibili rispetto a chi non fuma. Se smetterete di fumare, apprezzerete di più i cibi e i loro sapori gustosi.