Rimedi naturali e consigli per le unghie rovinate o che si sfaldano

unghie rovinate

Le unghie curate donano un aspetto davvero meraviglioso alle nostre mani, ma spesso è difficile ottenere un risultato perfetto. Molte volte, nonostante le nostre cure, le unghie diventano particolarmente fragili e si rovinano, oppure si sfaldano. D’inverno, poi, il problema è maggiore: il freddo peggiora le cose e le nostre estremità ne sono ovviamente più soggette.

Diverse sono le cause delle unghie fragili: si passa dalle carenze nutrizionali all’utilizzo di prodotti dannosi, non dimenticando ovviamente alcune cattive abitudini che non migliorano di certo la situazione – come ad esempio mangiarsi le unghie per lo stress. Si può ovviamente agire sui singoli problemi che sono alla base della delicata situazione, ma c’è anche la possibilità di ricorrere ad alcuni rimedi naturali per accelerare il processo di rinforzamento delle unghie.

Consigli e trucchi per evitare che le unghie si indeboliscano

Ci sono dei piccoli accorgimenti che possono notevolmente migliorare il problema, anche se non tutti sono semplici da adottare. È però importante curare la salute delle nostre unghie, quindi un piccolo sforzo bisogna proprio compierlo.

Loading...
  • Non nascondere il problema con strati di smalto: ci sono molti prodotti che possono peggiorare la situazione, e comunque lasciare le unghie libere di respirare, in queste condizioni, è davvero importante.
  • Integrare la propria dieta con vitamine A e C: se non si riesce proprio a modificare l’alimentazione, occorre iniziare a pensare di assumere un integratore per sopperire ad eventuali carenze importanti.
  • Non usare l’acetone: se alla fine avete ceduto e vi siete fatte una perfetta manicure, cercate di adoperare poi un solvente che non contenga acetone e comunque di limitare il suo uso a non più di un paio di volte al mese.
  • Combattere l’onicofagia: se modicchiare le unghie è il vostro antistress, allora è giunto il momento di trovare un’altra soluzione per sciogliere la tensione.
  • Fare attenzione alle unghie e alle mani: non utilizzatele per aprire lattine o grattare qualcosa; quando invece dovete usare prodotti aggressivi o compiere azioni che potrebbero mettere a dura prova le vostre mani, ricordate di indossare dei guanti.
  • Massaggiare le dita con una crema a base di vitamina E: la sera, prima di coricarvi, effettuate dei massaggi lenti alle dita con una crema adatta alle cuticole. Vi servirà per reidratare le unghie e, nel contempo, il massaggio stimolerà l’afflusso di sangue nella zona interessata.

Rimedi naturali per le unghie rovinate o che si sfaldano

Oltre a cambiare le nostre abitudini, si può agire localmente sul problema grazie ad alcuni rimedi naturali molto efficaci.

  • Olio d’oliva: questo prodotto è ricco di vitamina E e di acidi grassi essenziali, quindi è ottimo per prevenire lo sfaldamento dell’unghia. Come trattamento quotidiano, è sufficiente massaggiare le dita con alcune gocce d’olio. Per un trattamento d’urto, invece, si possono immergere le mani in un piatto colmo d’olio e lasciarle in ammollo per 10/15 minuti. In alternativa, potete usare anche l’olio di mandorle dolci.
  • Germe di grano: si trova sotto forma di perle, ed è ricco di Omega 3, Omega 6 e vitamine A e D. È molto utile assumerlo durante il cambio di stagione, dal momento che è adatto a prevenire l’indebolimento di unghie e capelli, che si verifica proprio in questo periodo.
  • Burro di karitè: è una sostanza pastosa reperibile facilmente online o nelle erboristerie. Ha tantissime proprietà: è calmante, idratante, nutriente ed emolliente. Insomma, un vero e proprio toccasana per le unghie rovinate. Potete prepararvi un comodo intruglio da utilizzare ogni volta che lo desiderate, basta scaldare a bagnomaria una noce di burro di karitè e immergervi le dita per 5 minuti.
Loading...