Rimedi naturali per cancellare le macchie sui denti

I denti macchiati sono un problema comune agli uomini e alle donne, specialmente per quelli che fumano. Un aiuto efficace, al di là dei trattamenti specifici che si possono fare dal dentista (e che comportano anche spese notevoli) un aiuto concreto per risolvere o almeno attenuare questo inestetismo arriva dalla natura.

Una mela al giorno leva il medico di torno, ma anche le macchie sui denti.

Amiche dei denti e della loro pulizia naturale sono anzitutto le mele perché contengono una dose notevole di acido malico. Si tratta di una sostanza dall’efficace potere schiarente, ideale per riportare la dentatura al suo colore naturale. E per ottenere un effetto che duri maggiormente nel tempo il consiglio è quello di mangiare le mele crude e con la buccia. Infatti la maggior parte dell’acido è proprio contenuta nella buccia delle mele.

Altre bucce che fanno bene ai denti sono quelle delle banane: passarle sui denti per due o tre minuti al giorno aiuta a farli diventare di nuovo bianchi. Anche la parte bianca della buccia d’arancia, sempre strofinata sui denti, serve per ridurre le macchie di nicotina.

Loading...

Allo stesso modo per lo sbianchimento dei denti sono ritenuti utili i gargarismi e sciacqui con l’aceto di mele: anche questo ha un potere sbiancante sullo smalto, elimina il tartaro e lascia anche un buon sapore in bocca. Basta un cucchiaio da minestra, diluito in mezzo bicchiere d’acqua. Un effetto simile si ottiene con il succo di limone che è pieno di acido ascorbico e a contatto con l’ossigeno produce acqua ossigenata ideale a sbiancare la dentatura. In questo caso basta un solo passaggio alla settimana.

Può sembrare strano ma altri rimedi naturali per i denti bianchi sono la cenere, perché ricca di idrossido di potassio. Ovviamente va passata fredda, una sola volta alla settimana perché potrebbe rovinare il cavo orale. E ancora le foglie di salvia, i cui principi attivi cancellano la patina gialla che si deposita sui denti. Si possono strofinare direttamente le foglie oppure preparare un decotto con alcune foglie fatte bollire in acqua e poi effettuare degli sciacqui.

Loading...