Dolore al seno? Ecco le possibili cause

dolore al seno

Il dolore al seno, malessere comune tra le donne, può essere causato da diversi fattori. Scopriamo insieme le cause e vediamo alcuni pratici consigli per provare a contrastarlo.

Il dolore al seno è accusato da tante donne, soprattutto nel periodo che precede il ciclo mestruale. Non solo le mestruazioni, tuttavia, sono responsabili del dolore al seno. I fattori scatenanti sono molteplici e i principali sono la mastite, la presenza di noduli al seno, i fibromi e l’alimentazione. Leggi anche come alleviare i dolori mestruali.

Mastite

La mastite è l’infiammazione della mammella; viene causata principalmente da un’ostruzione dei dotti del latte. All’origine della mastite può anche essere presente una vera e propria infezione della mammella.

Loading...

Noduli al seno

La denominazione suona preoccupante perché viene confusa con altro (prossimo paragrafo), ma i noduli al seno non sono nient’altro che delle formazioni di tipo benigno che crescono all’interno del seno. Sono molto comuni e secondo gli esperti si tratta di bolle d’acqua che si formano conseguentemente a vari processi ormonali.

Fibromi

I noduli al seno non sono assolutamente da confondere con i fibromi, ovvero i tumori al seno. mentre i primi, come abbiamo visto poche righe fa, sono delle piccole bolle d’acqua, i secondi sono duri, rigidi e crescono molto rapidamente. Il fibroma nasce da una crescita anomala delle cellule, le quali formano tessuto in eccesso.

Alimentazione

Per la salute di tutto l’organismo, psiche compresa, un’alimentazione corretta rappresenta un toccasana universalmente valido. È giusto sapere che alcuni alimenti contribuiscono a stimolare il dolore al seno, probabilmente per l’alto contenuto di grassi o componenti come sale e caffeina.

Nel corso del periodo premestruale e del ciclo mestruale sarebbe opportuno che la donna riducesse il consumo di questi alimenti: cioccolato, noci, arachidi, mandorle, bevande contenenti caffeina, taurina e nicotina, caffè nero, bibite gassate, tè nero, tè verde, tisane a base di ibisco (karkadè), pasti veloci, pop corn, patate fritte, salse in barattolo, burro, panna, lardo, insaccati molto salati, latte intero.

Un’importante precisazione: tali alimenti non rappresentano direttamente la causa del dolore al seno, ma nel periodo mestruale è probabile che contribuiscano a favorirlo o aumentarlo.

Loading...