Caffè verde: benefici, usi e controindicazioni

Caffè verde

Caffè verde: chi ne conosce le proprietà? Sicuramente l’avrete adocchiato fra gli integratori. Sembrava l’ennesima moda sul dimagrimento facile ma resiste ancora.

La caffeina si sa aiuta a bruciare i grassi, ma non ha dei risvolti positivi, si è dunque studiato il caffè al naturale, ovvero non torrefatto e si sono scoperte delle cose interessanti.

Caffè verde: fa dimagrire?

Quante ne avete provato? Ananas, pepe, peperoncino, aceto e via dicendo, certo aiutano a bruciare i grassi ma quanto ne occorre!

Perchè proprio il caffè verde per provare a dimagrire? Fra i suoi benefici c’è quello di favorire la combustione dei grassi perché ricco di acido clorogenico. Di fatto il caffè non trattato stimola il metabolismo dei grassi con il vantaggio di avere molta meno caffeina che viene assorbita e rilasciata in modo lento.

Non solo, il caffè verde è un tonico dell’organismo ed incrementa l’energia, migliora la resistenza fisica ed è ricco si sali minerali, polifenoli e vitamine. Fra le sue altre proprietà troviamo anche:

  • antiage, aiuta a contrastare i radicali liberi

  • migliora le difese immunitarie e frena l’insorgere delle infiammazioni perché ricco di grassi buoni

  • rinforza pelle e capelli, grazie alla ricchezza di amminoacidi e proteine

  • stimola l’attività cerebrale

  • regola la pressione arteriosa

  • normalizza i livelli di colesterolo

  • favorisce la regolarità intstinale

  • protegge dalle malattie cardiovascolari

  • non causa ipertensione né diabete

Caffè verde: usi e controindicazioni

Come assumere il caffè verde? Visto che smorza la fame è consigliabile assumerlo prima dei Caffè verdepasti.

Assolutamente da non somministrare a bambini e donne in gravidanza o allattamento. Da evitare se si soffre di problemi cardiaci, agitazione ed insonnia. Evitare di berlo la sera.

Se parliamo d’integratori è il caso prima di parlarne con il dietologo o il nutrizionista che possono valutare insieme a noi se è l caso di assumerlo o no.

Se lo si vuol sostituire al normale caffè si trovano in commercio gli infusi o i chicchi già macinati. Non si prepara però con la moka: i chicchi sminuzzati vano messi in infusione in acqua bollente per dieci minuti, infine si filtra e si beve.

Loading...