Trattamento viso per pelle liscia con il veleno delle api

veleno delle api
veleno delle api

Il trattamento viso con il veleno delle api rende la pelle liscia e vellutata, scopriamo proprietà e benefici di questo prezioso componente

I benefici del veleno delle api sono noti fin dall’antichità, addirittura dal 2000 a. C., quando veniva utilizzato a scopo terapeutico.

Era infatti accertata la sua azione analgesica e veniva strofinato sulle parti dolenti per alleviare il dolore, ridurre l’infiammazione, per ridurre la pressione sanguigna.

Loading...

E’ proprio la sua potente azione antiinfiammatoria a creare una barriera superficiale sulla pelle e ad aiutarla a rigenerarsi velocemente.

Un trattamento viso con veleno d’api combinato con oli essenziali ed altri elementi è quindi particolarmente efficace per contrastare le rughe e rendere liscia la pelle.

Le molteplici proprietà di questa sostanza ne fanno quindi un prodotto ideale per i trattamenti anti-age tanto da essere il preferito da molte celebrities.

Vediamo come si estrae il veleno d’api, quali sono le sue proprietà e quali sono le componenti che garantiscono la sua efficacia.

Veleno delle api come si estrae

L’estrazione del veleno d’api è semplice e non causa la morte dell’insetto. La procedura prevede l’inserimento di una piastrina di metallo all’interno dell’alveare.

Questa piastrina rilascia leggerissime scariche elettriche che servono per spaventare le api. Allarmate dalla scarica le api scattano sulla difensiva e pungono la piastrina.

In quel momento rilasciano il veleno ma non perdono il pungiglione, per cui rimangono vive. Il veleno viene poi raccolto e portato in laboratorio per lavorarlo.

Combinato con altri componenti ecco che vengono create prodotti specifici a base di veleno d’api, contenenti tutte le proprietà di questa sostanza.

Il costo di questi prodotti cosmetici in genere è abbastanza elevato ma il trattamento viso assicura eccellenti risultati e quindi vale la pena provarli.

Proprietà del veleno delle api per avere la pelle levigata

La sostanza principale del veleno delle api è la mellitina. La sua azione viene potenziata grazie alla sua combinazione con altri principi attivi come oli essenziali e burro di karité.

Altre sostanze importanti sono anche l’apamina, l’isolecitina e la Peptide 401, tutte con una potente azione antinfiammatoria. L’azione dell’apitossina, altro nome del veleno d’ape, si rivela utile anche in altri ambiti, come quello neurologico, dermatologico e cardiovascolare.

Le pomate e gli unguenti a base di veleno d’api sono largamente utilizzati per alleviare i dolori dell’artrosi, dell’artrite reumatoide, della sciatalgia. Ha efficacia immediata sugli strappi muscolari e sul mal di schiena.

Ad oggi questo componente è ancora oggetto di studi e ricerche, volti in particolare verso una frazione detta cardiopep. I ricercatori ritengono abbia un’azione antiaritmica e quindi potrebbe rivelarsi utile per chi è affetto da aritmia e insufficienza cardiaca.

Trattamento viso per combattere acne e brufoli

Particolarmente apprezzata è l’azione preventiva del veleno d’api. La sostanza agisce, sempre grazie alla sua azione antinfiammatoria, sulle ferite cutanee e anche su acne e brufoli forma una barriera protettiva.

Il processo infiammatorio porta alla rigenerazione delle cellule, per questo il veleno d’api è indicato per eliminare le cellule morte e contrastare gli inestetismi della pelle.

Acne e brufoli diventano solo un ricordo e la pelle appare nel giro di pochi giorni liscia e compatta, senza alcuna imperfezione.

Il suo effetto botox è del tutto naturale e non ha nulla a che vedere con il trattamento estetico. Gli enzimi anti età agiscono grazie alla loro azione anti-ossidante, innescando processi interni simili a quelli della pelle punta da un’ape.

Sulla zona trattata aumenta infatti l’afflusso di sangue, che porta ad una maggiore produzione di collagene ed elastina. L’azione del veleno agisce a un livello più superficiale, nel sottocute, quindi non in profondità come il botox. Di conseguenza non immobilizza i nervi facciali e i movimenti sono naturali.

Dopo alcune applicazioni con una crema a base di veleno d’api la pelle appare levigata e luminosa, e il suo utilizzo frequente aiuta a mantenerla giovane a lungo.

L’azione filler è data anche dalla presenza di acido ialuronico e vitamine A, E e C, aloe vera, pappa reale e varie tipologie di olio.

Tutte queste sostanze rendono la formulazione delle creme a base di veleno d’api un vero concentrato di bellezza. Infatti, abbinate e combinate permettono di ottenere una texture leggera ed un efficace effetto lifting.

Consigli nell’utilizzo del trattamento viso

I prodotti al veleno d’api, viste le componenti che contiene questa sostanza, sono indicati in modo particolare per le pelli mature. La capacità del veleno di rigenerare le cellule favorisce la rimozione delle cellule morte e quindi allontana i radicali liberi, rallentando l’invecchiamento.

La nuova infiammazione data dal veleno permette al collagene e all’elastina di riprodursi la pelle del viso appare compatta e levigata.

Tuttavia, nell’utilizzo delle creme al veleno d’api bisogna essere cauti perché hanno una controindicazione. Infatti, chi soffre di allergie alle punture dell’insetto è utilizza queste creme può andare incontro a prurito, orticaria o arrossamenti anche di forte intensità.

Per ottenere invece risultati eccellenti con i prodotti a base di veleno d’api è consigliabile abbinarli ad altri trattamenti di bellezza. Ottima è una crema al retinolo, che intensifica l’effetto giovane, oppure un peeling a base di acido glicolico. L’effetto dopo alcune applicazioni sarà un pelle completamente fresca e rinnovata.

Loading...