Ecco perché il sonno è importante per la salute

Quanti di noi pensano di non fare le giuste ore di sonno ogni notte? Come fare a sapere quante ore sono sufficienti per dormire bene?
In questo articolo andremo ad analizzare come migliorare le qualità del nostro sonno con dei semplici accorgimenti.

Quante ore di sonno sono necessarie al giorno?

La prima domanda da porsi per capire se dormiamo in modo corretto sarebbe quante ore dormire.
Tuttavia, la quantità di sonno di cui abbiamo bisogno varia a seconda dall’età e da persona a persona.

Studi dimostrano che le persone di età compresa tra 26-64 anni necessita tra le sette e le nove ore di sonno ogni notte, mentre quelli over 65 hanno bisogno dalle sette alle otto ore di sonno al giorno.

Nel corso degli anni, il numero di persone che non dormono in modo sano e per le ore consigliate è aumentato notevolmente a causa di fattori interni ed esterni a ciascuno di noi.

In primis lo stress e le preoccupazioni accumulate nel corso della giornata sono tra le cause più comuni che non consentono un giusto riposo ogni notte.
Gli esperti sottolineano che bisogna prendere in considerazione i potenziali effetti sulla salute di una consistente mancanza di sonno.

La mancanza di sonno, infatti, oltre che renderci più stanchi e assonnati può rendere difficile la concentrazione, portare a sentimenti di ansia e depressione, e, nel tempo, aumentare il rischio di obesità, malattie cardiache e il diabete, e ridurre le aspettative di vita complessiva. Dormire poco e male può anche causare danni al cervello, e gli studi dimostrano che anche la mancanza di sonno è collegata ad un aumento del rischio di Alzheimer.

Le 5 regole per dormire meglio

Detto dell’importanza del dormire ecco cinque semplici accorgimenti da mettere in atto nella vostra vita per migliorare la qualità e la durata del vostro sonno, da applicare tutti i giorni e le notti.

1. Stabilire e seguire una routine aiuterà il vostro cervello a dormire e svegliarsi in determinati momenti tutti i giorni in modo del tutto automatico e naturale.

2. Fare sport o semplicemente attività fisica in modo regolare aiuta a dormire meglio.
L’ideale è fare sport di mattina piuttosto che di sera per evitare di stimolare eccessivamente voi stessi.
Fare esercizi aerobici come corsa o camminata, nuoto o andare in bici aumenta la quantità di ossigeno nel sangue e aiutano a dormire.
Per cui dedicate dai 15-45 minuti di attività fisica tutti i giorni o quasi per un sonno migliore.

3. Mangiare e bere in modo corretto è importante per dormire meglio. Chi soffre di riflusso o indigestione sanno che mangiare prima di andare a letto può peggiorare la situazione. Ma allo stesso modo anche andare a letto affamati può disturbare il sonno.
Provate a fare uno snack con alimenti ricchi di triptofano. Il triptofano è un amminoacido che provoca sonnolenza, e può essere trovato in alimenti come yogurt, latte, avena, banane e noccioline.
Evitate la caffeina dopo le 4 del pomeriggio e anche se un bicchiere di vino o due può aiutare alcune persone ad assopirsi, l’alcol può disturbare il sonno o svegliarsi non pienamente in forma.

4. Dedicate un tempo per voi stessi ogni giorno. Sono sufficienti 30 minuti prima di dormire per fare un bagno, per leggere un libro, meditare o ascoltare musica per rilassarsi e affrontare meglio la notte.

5. Assicurarsi che la proprio camera da letto sia l’ambiente perfetto per dormire. Quindi scegliete bene materasso, cuscino e ogni altro elemento per dormire meglio.

Facebook Comments
Loading...