La dieta degli ormoni: ecco come perdere peso senza sforzo!

Dimagrire

Perdere peso è sempre un’impresa titanica, o almeno così ci fanno credere. Eppure è possibile riuscire a dimagrire di qualche chilo senza bisogno di fare sforzi impossibili, e senza soffrire i morsi della fame. Incredibile? Eppure è vero: basta seguire un trucchetto davvero molto semplice. Si tratta di riequilibrare due ormoni che, seppure poco conosciuti, hanno un ruolo fondamentale nel controllo del peso. Vediamo quali sono questi ormoni e come tenerli sotto scacco per raggiungere il nostro obiettivo: dimagrire!

Grelina e leptina, che cosa sono e come funzionano

Come dicevamo prima, sono due gli ormoni che regolano l’appetito e il senso di sazietà. Si chiamano grelina e leptina, ed insieme collaborano in un complesso processo biochimico e nervoso. Se c’è uno squilibrio tra questi due ormoni, è possibile avere delle alterazioni che portano ad avere sempre fame e a non avvertire il senso di sazietà.

La grelina è l’ormone deputato a stimolare l’appetito. È prodotta sia all’interno dello stomaco che da alcuni neuroni presenti in una zona precisa dell’ipotalamo. Se il livello di grelina è alto, sentirai fame e sarai indotto a mangiare cibi calorici e ricchi di grassi. Alla fine del pasto, questo ormone impiega dai 30 ai 60 minuti per tornare al suo valore normale. Il livello di grelina si altera ad esempio in caso di stress cronico, che infatti è spesso collegato ad un incremento dell’assunzione di cibo e – di conseguenza – ad un aumento di peso.

La leptina, al contrario, controlla il peso corporeo mediante la regolazione dell’assunzione di cibo e il dispendio energetico. Quando ci si sente sazi, significa che questo ormone – presente nel sangue – è arrivato al cervello per far sì che venga interrotto l’apporto di nutrimento. È un chiaro segnale del fatto che le nostre riserve energetiche sono sufficienti per il nostro organismo, ed è quindi il momento di smettere di mangiare. La leptina provoca quindi una sensazione di pienezza nello stomaco, e per di più aiuta nel bruciare i grassi. Esiste una rara disfunzione genetica per cui è assente il recettore della leptina, e chi ne soffre tende a mangiare senza controllo, non provando il senso di sazietà.

Come abbassare la grelina e diminuire il senso di fame

Per riuscire a perdere peso, è importante che i due ormoni siano in equilibrio. In particolare, se si soffre di sovrappeso, è probabile che ci sia un eccesso di grelina e una carenza di leptina. Scopriamo insieme alcuni trucchetti per tornare ad avere i giusti livelli ormonali nel nostro organismo. Partiamo dalla grelina: come abbassarla ed evitare di ingrassare?

  • Arricchire la propria flora intestinale

La grelina viene prodotta in larga parte da alcuni batteri presenti nel nostro stomaco. Questo ormone, in condizioni di normalità, è programmato per farci sentire fame all’incirca ogni 3/4 ore. Se però la nostra flora batterica intestinale non è equilibrata, anche questa funzionalità subisce una battuta d’arresto. È quindi importante fare attenzione a mantenere in regola la propria flora batterica attraverso una buona alimentazione, con un occhio d’attenzione a quando si assumono medicinali quali antibiotici che influiscono pesantemente sul nostro apparato digerente.

  • Dormire almeno 7 ore

È risaputo che un buon riposo è un ottimo alleato per la nostra salute in generale, ma in questo caso ci sono studi scientifici che confermano l’interazione tra il sonno e la diminuzione dei livelli di grelina. Dormire poco quindi è strettamente legato ad un aumento di peso eccessivo. Riposare almeno 7 ore a notte diventa fondamentale per mantenersi in forma.

  • Fare attività fisica

Ebbene sì, non c’è dieta che si rispetti che non sia collegata, in qualche modo, ad una moderata attività fisica. Il moto è fondamentale a tanti livelli per il nostro organismo, e in questo specifico caso è dimostrato che è in grado di diminuire i livelli di grelina, abbassando il senso di fame. Basta una bella camminata di almeno 30 minuti al giorno per ottenere tutti i benefici sopra citati.

Come aumentare la leptina e bruciare i grassi

Ora che abbiamo visto come ridurre l’appetito, passiamo alla leptina: alzare i suoi livelli ci aiuta a sentire il senso di sazietà, con conseguente diminuzione dell’assunzione di cibo.

  • Ridurre il consumo di zuccheri

Tutti gli zuccheri semplici, soprattutto se consumati da soli, aumentano la produzione dell’insulina, che va ad agire anche sui livelli della leptina.

  • Mangiare cibi ricchi di zinco e di omega 3

Una dieta carente di zinco causa un aumento dell’appetito, poiché favorisce la diminuzione dei livelli di leptina nel nostro organismo. Gli acidi grassi buoni come gli omega 3 invece aumenta la sensibilità verso questo importante ormone, favorendone le sue funzionalità. Via libera quindi ad alimenti quali frutta secca, legumi e pesce azzurro.

  • Strutturare una dieta equilibrata

Non c’è nulla di più dannoso che un regime dietetico troppo drastico, soprattutto se fai-da-te. Per mantenere in equilibrio i livelli ormonali, è necessario avere una dieta sana, che prevede un apporto di carboidrati, proteine e grassi buoni ad ogni pasto.

Facebook Comments
Loading...