Dieta Plank: come perdere 9 kg in quindici giorni

Strategia di dimagrimento repentino, ipocalorico ed iperproteico, la dieta Plank consente di disintossicarsi dallo zucchero e perdere peso velocemente. Si tratta di una dieta lampo, ovvero una tecnica di dimagrimento ultra veloce, molto restrittiva ed altamente proteica, che promette di dimagrire a tempo record, ma non deve assolutamente protrarsi oltre i quindici giorni, in quanto può provocare squilibri all’organismo.

Seguito alla lettera, questo tipo di dieta permette di perdere da 6 a 9 kg in due settimane, ma non è possibile seguire questo stile alimentare più a lungo. I risultati sono visibili fin dai primi giorni.

La dieta Plank non prevede l’assunzione di zuccheri. Questa è la principale ragione che rende questo regime alimentare adatto solo a brevi periodi, per disintossicare l’organismo ed alleggerire il lavoro del fegato.

Il consiglio è quello di seguire la dieta Plank al massimo una volta all’anno, per un periodo che non si protragga assolutamente oltre le due settimane.

Dieta Plank: colazione

La colazione prevede una tazza di caffè nero senza zucchero con una fetta di pane o qualche fetta biscottata. Una valida alternativa al caffè è rappresentata dal tè, rigorosamente non zuccherato, a cui aggiungere una fettina di limone fresco.

Pranzo

Il menù per il pranzo prevede una bistecca alla griglia, uova sode, carni bianche o pesce al vapore, accompagnati da spinaci cotti al vapore, poco salati, conditi con succo di limone, o un’insalata di pomodori.

Questo regime dimagrante non prevede merende o snack per spezzare la mattinata o il pomeriggio. Al limite, è possibile contrastare gli attacchi di fame nei primi giorni con frutta fresca o infusi non zuccherati.

Cena

Questo tipo di dieta prevede una cena estremamente leggera, a base di frutta e yogurt magro, due uova sode con carote, sedano o spinaci, o un’insalata mista con prosciutto cotto. Sono categoricamente vietati sughi e salse. Come condimento sono concessi solo succo di limone fresco ed olio extravergine d’oliva.

dieta plank

Come potete vedere, il menu ricco di proteine, completamente privo di zuccheri e di gran parte dei carboidrati favorisce un dimagrimento rapido, ma, lo ribadiamo, la dieta Plank non deve essere seguita oltre le due settimane.

Prima di intraprendere una scelta che contempli il cambiamento della propria alimentazione, si consiglia, in ogni caso, di consultare un medico o affidarsi al parere di nutrizionisti e dietologi esperti e competenti.

Facebook Comments
Loading...