Colesterolo cattivo alto cibi da evitare e rimedi naturali

Colesterolo cattivo alto

Colesterolo cattivo alto: come lo contrastiamo? Con una dieta specifica.

Non ci sono santi che tengano, se vi dicono che siete in ipercolesterolemia dovette mettervi il cuore in pace e capire se è ereditario o se state mangiando male.

Colesterolo cattivo alto: le cause

C’è da dire che sì il nostro corpo produce colesterolo, che sì è utile ma che se abbonda può dare origine a tanti problemi. Quindi in parte lo produce il fegato ed in parte lo si introduce con l’alimentazione.

Vediamo quali sono le cause dell’ipercolesterolemia:

  • dieta sbagliata

  • ereditarietà

  • patologie

  • stress

Sì, avrete notato che è citato lo stress, perché quando siamo stressati il nostro fegato tende a produrre più colesterolo ma sono anche citate le condizioni patologiche come il sovrappeso, la glicemia alta e via dicendo.Colesterolo cattivo alto

Cosa incide negativamente su tutto ciò? Gli alcolici, il fumo ed il poco movimento.

Il valore del colesterolo non dovrebbe assolutamente superare i 200 mg/dl (valore di LDL inferiore a 130 mg/dl e valore di HDL superiore a 45 mg/dl).

Il colesterolo alto non da sintomi se non quando ormai ha già danneggiato il sistema cardiovascolare. Ecco perché è importante fare dei controlli, soprattutto se in famiglia abbiamo persone che ne soffrono o se la nostra alimentazione non è esattamente sana.

Per verificare il colesterolo basta un prelievo del sangue prescritto dal medico. Se il valore supera occorre indagare la causa e quindi parlare con il medico circa il da farsi.

Fra l’altro con l’avanzare dell’età il colesterolo tende ad alzarsi quindi non crediate che non ne avete sofferto da giovani potreste scamparvela in età matura.

Colesterolo cattivo alto cibi da evitare e rimedi naturali

C’è da dire che: se l’ipercolesterolemia è dovuta a fattori ereditari non ci sono grandi soluzioni, si può ricorrere a degli integratori, ma in linea di massima se la situazione è grave si parla di statine.

Colesterolo cattivo alto Nel caso in cui sia dovuto alle patologie o allo stress è chiaro che il problema va curato a monte, quindi se si soffre di obesità occorre dimagrire, se la glicemia è alta va tenuta sotto controllo e via dicendo.

Il caso più diffuso d’ipercolesterolemia è quello che riguarda il cibo.

In questo caso ci sono due cose da fare:

  • muoversi

  • mangiare sano

Non c’è nessun trucco e nessun inganno e le due cose non sono divisibili (quindi non basta solo fare movimento o solo mangiare sano).

Per quanto riguarda il cibo, ecco gli alimenti da evitare: polpo, frattaglie (fegato in particolare), cozze e crostacei, insaccati, burro, lardo, carne di maiale, tuorlo d’uovo, latte intero vaccino, cibi fritti, precotti, inscatolati. Almeno per tre mesi (anche sei se il medico lo ritiene opportuno) nessuno di questi cibi deve arrivare sulla vostra tavola. In seguito possono essere reintrodotti tuorlo d’uovo e frutti di mare ma con grande moderazione. Per il resto è meglio metterci una pietra sopra.

Ecco quali sono invece i cibi che aiutano ad abbassare il colesterolo: fagioli, lecitina di soia, pesce azzurro, semi di lino, cibo integrale, soia, broccoli, aglio, verdura a foglia verde, noci ed olio evo. Tutti questi cibi contengono grassi buoni. Si trovano inoltre in commercio integratori a base di riso rosso fermentato e probiotici.

Poi occorre fare movimento: corsa, bici, nuoto o aerobica vanno bene.

Questi sono gli unici metodi validi per avere un buon risultato.

Facebook Comments
Loading...